Poco incline al cambiamento.

Più il tempo passa e più io divento una smidollata di merda.

Ho litigato con il mio coinquilino, di nuovo. Perchè tutti mi dicono di ignorarlo, ma io quelli che parlano senza sapere cosa stanno dicendo non li sopporto.

Ho deciso di trasferirmi un pomeriggio, mentre giocavamo a palla in un parco, e il coinquilino di merda ha deciso di marcare solo me, spintonarmi ecc ecc. che voglio poi dire, facile fare così con la brocca di turno. Tutto perchè lui stava perdendo per la seconda volta di seguito. eravamo 7 amici in un parco, non eravamo al campionato di calcetto della vita. Insomma, lui a 36 anni piangeva e urlava “quello era goal” come i bambini di 4.

Vivere qui è troppo anche per me, sembra di essere in una comune. Nessuno passa mai l’aspirapolvere, nessuno mette mai a posto nulla, i piatti sporchi rimangono sporchi per non si sa quanto. Il bagno l’hanno pulito per la prima volta, dopo 3 mesi dall’arrivo del nuovo coinquilino, ieri.

Oggi in 3 sono venuti a vedere la mia bellissima camera, e sono tutti felici di metterci il culo dentro.

Io non so cosa voglio fare.

Ho sempre paura del cambiamento, ho l’ansia di spendere troppo per l’affitto, che magari non ne vale la pena avere la casa più figa. E boh.

Gli altri miei coinquilini sono arrabbiati con me perchè pensano che li stia lasciando nella merda. Io ho solo voglia di vivere in un posto in cui non devo litigare con altre 4 persone per decidere i turni delle pulizie.

#AIUTO.

Annunci

One thought on “Poco incline al cambiamento.

  1. Ti capisco. Anche io non amo i cambiamenti, ma on lasciare che la paura freni il tuo diritto alla felicità. Non è facile come a dirsi, ma almeni bisogna provarci, no ^_^
    In bocca al lupo!

I commenti sono chiusi.