Considerazioni.

Ogni tanto ripenso alla mia scorsa estate.

E’ stato davvero un brutto periodo per me. Ero così felice della mia nuova vita, avevo la mia laurea, il mio lavoro, i miei amici, una storia importante.

La fine di quella storia ha stravolto completamente la mia vita. Per fortuna.

Sono letteralmente caduta in un baratro: disperazione totale.

E poi? Poi non lo so. Poi sono tornata ad essere me stessa. Ho ritrovato i miei amici, ho fatto una marea di cavolate. L’Estate più brutta della mia vita, improvvisamente si è trasformata in quella più memorabile.

Ho fatto i conti con me stessa, ho incontrato una persona speciale, ho scoperto che l’amicizia vera esiste.

Ed è stato tutto stupendo.

Perchè ad un certo punto sono stata bene e basta.

Ora vivo dall’altra parte d’Europa, ho conosciuto un sacco di persone nuove, la mia nuova città è stupenda, eppure manca qualcosa.

 

Mi mancano i Vodka Orange al bar, mi mancano le serate al parco, mi manca il Jappo all u can eat (bufali affamati edition).

Mi manca la Vodka alla Mou, gentilmente offerta dal barman.

Mi manca la Coca Cola Zero a 4 euro e 50.

Mi manca correre per strada come i barboni, sapendo che regalano sushi all’inaugurazione del nuovo Giapponese.

Mi mancano i viaggi in macchina con le canzoni più tamarre del momento, mi mancano i viaggi di ritorno ascoltando i Rio e Ligabue.

Mi mancano le risate, i pianti.

Mi manca “l’ultima paglia” prima di andare a casa.

Mi mancano i selfie stupidi.

Mi manca sentirmi parte di qualcosa.

Vi voglio bene amici miei. ❤

Annunci