Un po’ di cose che ho imparato sulle lesbiche.

Ogni tanto, a tempo perso, mi diletto a leggere alcuni articoli che si trovano in giro per il web, in merito ai luoghi comuni sulle lesbiche. Quando ancora ero in dubbio, quando ancora ero un etero molto confusa e infelice, leggevo questi articoli e iniziavo il mio viaggio interiore: “come si capisce se una è lesbica? Tutte le lesbiche giocano a calcio? Le lesbiche amano i gatti?”

Domande del cavolo a parte, pur sapendo fossero tutte cazzate, mi ci ritrovavo molto, e dopo quasi due anni di appartenenza al mondo “lello” posso finalmente avere un mio parere al riguardo.

Ecco cosa ho scoperto:

– l’80% delle calciatrici ama le donne (o dice di non amarle e le ama segretamente)

– se ad una serata gay non hai la rasata\cresta (bionda o rosso fluo che sia) non ti considera nessuno

– dopo un mese di storia, si pensa già a prendere casa insieme

– più che amore per i gatti, ho notato un grande amore per i cani

– le ex delle ex sono davvero parte integrante della coppia

– le ex della tua ragazza provano ad essere tue amiche o a conoscerti

– ogni tanto un ex si sveglia e decide di infiltrarsi nella vita altrui

– le etero confuse sembrano avere il gay-radar migliore del tuo

– il gay radar esiste davvero e funziona

– ho imparato a riconoscere anche le “lelle” più improbabili.

– odio dire lella, ma lo dicono tutte e mi ci sono abituata.

– le litigate tra donne sono qualcosa di devastante

– le poiane esistono davvero

– le pause portano solo a cose negative

– le serate lgbt sono un sacco divertenti anche se ti fa schifo la discoteca

– gli sport praticati sono sempre quelli più improbabili

– “se vuoi essere lesbica devi avere l’indipendenza economica” cit.

– un sacco di ragazze si conoscono in chat (esperienza personale)

– trovare una persona non psicolabile in chat è molto difficile

– le probabilità di trovare la donna della tua vita in biblioteca, sono molto scarse

– il ciclo si sincronizza davvero

– due donne con il ciclo possono seriamente uccidersi a morsi

– la sindrome premestruale esiste, è subdola e distrugge te e chi ti sta intorno

– “amore quella maglia non mi piace”.. “vaffanculo, io non ti piaccio mai, e non è giusto che tu sei più bella di me. Stasera non esco” .-.

– i tacchi? cosa sono i tacchi?

Ovviamente l’articolo va letto con il sorriso, PEACE&LOVE.

20 thoughts on “Un po’ di cose che ho imparato sulle lesbiche.

  1. Amore non puoi mettere le mie citazioni della Puglia da donna isterica. Io facevo cagare e tu eri bellissima, non potevo uscire. (super broncio imbronciato del mondo).

  2. I luoghi comuni sulle lesbiche sono interessantissimi.
    Molto più difficile trovare luoghi comuni sulle bisessuali, tra l’altro.
    Anche io odio dire “lella”, la parola “lesbica” mi piace tantissimo invece.
    E vorrei tanto che la smettessero di dirmi: “Non si vede per niente che sei lesbica.” Non è colpa mia se i capelli corti mi stanno malissimo…

    • Penso che i luoghi comuni sulle bisessuali siano molto più negativi.. Almeno per quanto riguarda le ragazze;)
      Solitamente sono quelle emarginate dal gruppo di “lelle” perché sono quelle che “vanno anche con gli uomini”..sono viste come le “etero curiose”.. I luoghi comuni sulle bisessuali sono più tristi.. Poi da quello che ho notato io c’e una sorta di razzismo da parte dei gay nei confronti dei bisessuali.. Un po’ come “la paura del comunista mangia bambini”..

      • Ah, purtroppo in generale è vero. Quasi tutte le lelle che ho conosciuto mi han detto che “bisessuale” significa “non hai il coraggio di dire che sei lesbica” o “ancora non ti sei decisa”. Questo mi dispiace molto perché sono certa che non sia così.
        Quanto a me, ancora non me la sento di scegliere tra queste due definizioni. Penso che la scala Kinsey aiuti: io sono a un livello 5.
        Peccato che di queste cose non si possa parlare ad esempio nelle scuole e ognuno deve scoprirsele da solo, così è più facile pensare che tutto il mondo si limiti alle tue esperienze personali e se una ex ti ha mollata per un uomo allora tutte le bisessuali sono stronze…per dire.

  3. “le etero confuse sembrano avere il gay-radar migliore del tuo” -> falsissimo! l’ultima volta mi sono “persa”con la nuova fidanzata (non lo sapevo) del mio ex XD
    risultati -> grosse risate (per lui un po’ meno) e lei vabbè, lei è stata un’idiota

  4. io credo di non aver visto mai reazioni piu violente che come quelli tra donne.. ma la cosa che piu condivido sono le ex che vogliono entrare nella relazione.. un altro aspetto interessante è come un gruppo di amiche a volte si giri tutto. Le dinamiche tra lesbiche sono difficili solo da pensare. Non si può dare un ordine.. ma i tuoi punti sono perfetti e azzeccatissimi!!! ahaha

  5. Ciao ragazze.
    Forse non è il posto giusto ma ho trovato questo post interessante.
    Sono una ragazza di 24 anni con molti pensieri e dubbi sulla sessualità da ormai troppi anni. Mi sono sempre vista con un ragazzo nella mia vita e ne ho trovato uno splendido (a volte penso al matrimonio e a una vita insieme). A volte però i miei dubbi emergono e non so piu a cosa pensare (a volte il dubbio è cosi forte che mi dico che non mi piace)
    Voi come avete saputo di essere lesbiche? L’avete scoperto col tempo?
    Grazie 🙂

  6. Ciao ragazze.
    Forse non è il posto giusto ma ho trovato questo blog interessante.
    Sono una ragazza di 24 anni e da molto tempo ormai ho dubbi sulla mia sessualità. Sto frequentando un ragazzo fantastico (a volte sento di amarlo e vorrei costruire qualcosa insieme). A volte il mio dubbio è cosi forte che mi sembra quasi che non mi piaccia.
    Voi come avete scoperto si essere lesbiche?? Ci è voluto del tempo?
    Grazie mille

    • Ciao! io l’ho accettato più o meno due anni fa.. sono stata 4 anni con un ragazzo, le cose non andavano bene, cercavo sempre qualcosa che non potevo avere, all’inizio davo la colpa a lui, poi davo la colpa a me.. poi ho iniziato a fare 2+2. quando vedevo una coppia di ragazze mi illuminavo, ero incuriosita, ho iniziato a guardare maree di telefilm. Poi ci siamo lasciati e un po’ a caso, ho conosciuto la mia attuale ragazza.. Dico sempre che mi sento come una dodicenne, la prima cosa che ho pensato è stata “cazzo ma fino ad ora dove sono stata?”..
      è una cosa che puoi sapere solo tu. Da quando ho iniziato ad avere i primi dubbi, sono passati più o meno 3 anni. ci pensavo ogni tanto, poi me ne dimenticavo, erano periodi altalenanti..
      Solo tu puoi sapere se puoi essere capace di innamorarti di una donna.

I commenti sono chiusi.