“Due cuori e una capanna”

Weekend lungo insieme a lei. Le ho organizzato qualcosa di carino per il suo compleanno. In realtà per due compleanni: quello dell’anno scorso (visto che per colpa mia era andato malissimo) e quello di quest anno. 

Due biglietti per mirabilandia e un ciondolo. Non l’ho mai vista tanto felice come in questi giorni. Era una bambina. 

E poi è bella, bella come non lo è nessun’ altra. Mi piace guardarla, mi piace osservarla quando non mi guarda, quando è presa dalle sue cose, quando è euforica per qualcosa.

Mi perdo respirando il suo profumo, con il mio viso tra i suoi capelli, appoggiata alla sua spalla, la ritrovo in quella delicatezza che solo lei ha.

Amo addormentarmi stretta a lei, sentire il suo respiro che cambia, amo stringerla piano prima di dormire e ritrovarci a fare l’amore. Amo quando nel cuore della notte cerca la mia mano e mi stringe, quando mi accarezza piano perchè pensa che stia dormendo. Amo sussurrarle “buongiorno amore mio“. Amo vederla felice insieme a me.

 

Per favore mi daresti il tuo indirizzo ho una lettera d’amore
Per favore mica me lo fai un sorriso che ci scrivo una canzone
Per favore mi diresti che ore sono così sento la tua voce
Per favore mi daresti un pò la mano sai com’è oramai è sera e qui c’è poca luce